Mar­tedì 3 mag­gio, nella sede del Comune di Stoc­carda, è stata inau­gu­rata la mostra “Incon­tri. Sguardi, emo­zioni e colori lungo le strade del mondo” del foto­grafo pesa­rese Adriano Gam­be­rini, rea­liz­zata dall’Istituto Ita­liano di Cul­tura di Stoccarda, in col­la­bo­ra­zione con il Cen­tro Studi Mar­che (CeSMA), la regione Mar­che, l’Associazione Mar­chi­giani nel Mondo, l’Associazione dei Mar­chi­giani Emi­grati in Ger­ma­nia” (AMEG) e la città di Stoc­carda. Al ver­nis­sage hanno preso parte l’artista, Adriano Gam­be­rini, la Diret­trice dell’Istituto Ita­liano di Cul­tura Adriana Cuf­faro, Franco Nico­letti (Pre­si­dente dell’Associazione Mar­chi­giani nel Mondo e in rap­pre­sen­tanza della regione Mar­che), Rolando Pet­ti­nari (Pre­si­dente dell’AMEG — Asso­cia­zione Mar­chi­giani Emi­grati in Ger­ma­nia), Pina Gen­tile (Diret­trice del CESMA – Cen­tro Studi Mar­che Roma) e Amne­sty Inter­na­tio­nal Stutt­gart. Le opere di Adriano Gam­be­rini, foto­grafo molto apprez­zato in Ita­lia e all’estero, che lavora anche per Amne­sty Inter­na­tio­nal come foto­re­por­ter, spic­cano gra­zie alla loro straor­di­na­ria sen­si­bi­lità. Il pre­mio Nobel Dario Fo, grande esti­ma­tore del foto­grafo pesa­rese, ha espresso parole di apprez­za­mento ed elo­gio sul suo ope­rato: “(…) per Gam­be­rini la foto­gra­fia non è solo un’arte, ma di più: è scienza! I per­so­naggi, donne, uomini e bimbi non stanno in posa, ma spun­tano dal buio dise­gnati da un filo con­ti­nuo di sole. La geo­me­tria pro­iet­tata è la costante di ogni sua foto (…)”. La mostra rimarrà aperta al pub­blico fino al 24 mag­gio.