About Redazione

Nella Sala Capi­to­lare del Con­vento di S. Maria sopra Minerva — Senato della Repubblica, alla pre­senza di un folto pub­blico, venerdì 18 mag­gio si è svolta la 33a edi­zione del pre­mio “Mar­chi­giano dell’Anno”. Isti­tuito nel 1986 da Armando Maz­zoni, fon­da­tore del CeSMa — Cen­tro Studi Mar­che “G. Giun­chi, l’ambito rico­no­sci­mento è asse­gnato annual­mente a mar­chi­giani che si sono distinti in vari set­tori delle scienze, delle arti, della cul­tura e dell’imprenditoria. Quest’anno sono stati premiati:

PAOLA BALLESI Sto­rico e cri­tico d’arte (MC)
MARICA BRANCHESI Ricer­ca­trice Astro­fi­sica (PU)
PATRIZIA CLEMENTONI Diret­tore Risorse Umane e Ser­vizi Gene­rali Azienda
Cle­men­toni S.p.a. (MC)
GIAMPIERO GIROLOMONI Pro­fes­sore Ordi­na­rio e Diret­tore Der­ma­to­lo­gia Uni­ver­sità di Verona (PU)
SANDRO PAZZI Pit­tore e Inci­sore (FM)
MASSIMO ZENOBI (MC) Respon­sa­bile Mar­ke­ting e Comu­ni­ca­zione del Tea­tro Sistina di Roma e del Poli­teama di Tolentino

Nel corso della serata si è svolta la 18a edi­zione del pre­mio “Mar­chi­giano ad Hono­rem” con­fe­rito all’imprenditore sta­tu­ni­tense ALEXANDER ANTHONY PALERMO, fon­da­tore di Divine Pasta e pro­prie­ta­rio della Svila di Visso.

Il pre­mio “Mar­chi­giano nel Mondo” — 4a edi­zione è stato asse­gnato ad ANNA ORTENZI PERROTTI, Pre­si­dente dell’Associazione Regio­nale dei Mar­chi­giani A.L.M.A Canada e a FAUSTA D’ALESIO POLIDORI (Canada) membro del Comi­tato ese­cu­tivo dell’Associazione Mar­chi­giani nel Mondo.

Alla ceri­mo­nia di pre­mia­zione hanno par­te­ci­pato il pro­fes­sore Fer­nando Aiuti, Pre­si­dente Ono­ra­rio del CeSMa, il pro­fes­sore Mas­simo Ciam­botti, Pre­si­dente del CeSMa, il Magi­strato della Corte dei Conti Gior­gio Can­cel­lieri, l’Ambasciatore della Repub­blica di San Marino Gior­gio Girelli e la gior­na­li­sta Rosanna Vau­detti. Tante anche le per­so­na­lità del mondo della poli­tica, della cul­tura e dell’imprenditoria che hanno preso parte alla serata tra cui il sena­tore Fran­ce­sco Ver­ducci, il depu­tato Tul­lio Patas­sini, la gior­na­li­sta Bar­bara Cap­poni, gli attori Simone Pie­roni e Fran­ce­sca Bene­detti, gli arti­sti San­dro Trotti e Mau­ri­zio Mel­do­lesi.

Le attrici Lucia Ben­dia e Roberta Sarti hanno curato la let­tura delle moti­va­zioni e dei cur­ri­cu­lum dei pre­miati a cui sono state con­se­gnate le scul­ture dell’artista Sil­vio Cat­tani, gen­til­mente donate dall’azienda pesa­rese Fiam di Vit­to­rio Livi.

La mani­fe­sta­zione è stata orga­niz­zata dalla diret­trice del CeSMa Pina Gen­tili, con il sup­porto delle aziende mar­chi­giane Fileni, Ciriaci e Regi­naldo Sen­ti­nelli.


Il 17 e 18 marzo due straor­di­nari eventi hanno visto pro­ta­go­ni­ste le Mar­che e la poe­sia di Gia­como Leo­pardi a Il Cairo. Dall’Egitto sono infatti par­tite le cele­bra­zioni per i 200 dalla scrit­tura e pub­bli­ca­zione de’ L’infinito di Leo­pardi, che cadono nel 2019. Una ricor­renza ono­rata anche con il pro­getto “Infi­nito 200″ nato da un’idea del poeta Davide Ron­doni e del Cen­tro di Poe­sia Con­tem­po­ra­nea di Bolo­gna e pro­mosso dalla Fon­da­zione Claudi di Ser­ra­pe­trona e dal Ce.S.Ma, in col­la­bo­ra­zione con l’Istituto Ita­liano di cul­tura de’ Il Cairo. Sabato 17 marzo Davide Ron­doni ha letto e com­men­tato la poe­sia L’Infinito, “festeg­giata” con la tra­du­zione in arabo, nel quar­tiere popo­lare del Moqat­tam con la comu­nità dei copti Zaba­lin (i rac­co­gli­tori di immon­di­zia). Dome­nica 18 marzo, presso la sede di Ita­lia­ni­stica dell’Università di Hel­wan, in col­la­bo­ra­zione con l’Istituto Cer­van­tes de’ Il Cairo si è svolto l’evento let­te­ra­rio “Ita­lia cul­ture Mediterraneo-Infinito Medi­ter­ra­neo” a cura del poeta Ron­doni e della poe­tessa spa­gnola Vio­leta Medina, intro­dotti dai saluti del diret­tore dell’Istituto Ita­liano di Cul­tura de’ Il Cairo dott. Paolo Sab­ba­tini e del prof. Mas­simo Ciam­botti, Pre­si­dente del Ce.S.Ma. In serata al Geek Cam­pus de’ Il Cairo si è tenuto il con­certo medi­ter­ra­neo di Euge­nio Bennato.  

Clic­care sull’immagine per leg­gere l’articolo di Davide Ron­doni apparso su Il Resto del Car­lino, Il Caffè, pag. 21, lunedì 19 marzo 2018. 

Il pro­getto “Infi­nito 200″ pre­vede altri due grandi avvenimenti. Il 12 aprile sarà inau­gu­rata a Roma, presso il Com­plesso museale di San Sal­va­tore in Lauro, sede del Pio Soda­li­zio dei Piceni, la mostra dei mano­scritti leo­par­diani con­ser­vati a Visso, con un con­ve­gno sem­pre cen­trato sulla poe­sia di Leopardi.

Il 29 mag­gio, nella Uni­ver­si­täts Biblio­thek di Stoc­carda, si terrà un incon­tro let­te­ra­rio sulla poe­sia L’Infinito, in col­la­bo­ra­zione con l’Istituto Ita­liano di Cul­tura di Stoc­carda, il Con­si­glio Mar­chi­giani nel Mondo e l’AMEG (Asso­cia­zione Mar­chi­giani Emi­grati in Ger­ma­nia). Inter­ver­ranno l’esperta di Studi leo­par­diani prof. Franca Ianowk e il poeta Davide Rondoni.